Walliance, la piattaforma di Equity crowdfunding immobiliare.

Walliance.eu è il primo portale di real estate equity crowdfunding, autorizzato da CONSOB, che permette ai piccoli risparmiatori di diversificare i propri investimenti puntando sul mercato immobiliare.

È una Start Up nata su iniziativa del Gruppo Bertoldi (Giacomo e Gianluca Bertoldi) che ha maturato significativa esperienza professionale sia sul mercato immobiliare che nel Fintech e nella sharing economy.

opinioni su walliance

Cos’è Walliance?

Walliance è una società fintech nata nel 2016 a Trento, che permette di effettuare investimenti immobiliari a partire da un capitale di 500 euro, attraverso un’interfaccia di facile utilizzo fa da intermediario tra progetti immobiliari e possibili investitori.

Walliance fa parte della nuova realtà del crowdfunding immobiliare, un insieme di siti che permettono di effettuare investimenti dal web anche con capitali estremamente ridotti, per poi andare a liquidare la propria posizione conseguendo un profitto.

La società ha alle spalle il gruppo Bertoldi, un holding a conduzione familiare con anni di esperienza nel settore del property management e nella consulenza per investimenti nel real estate.

Un’ azienda autorizzata ad operare in Italia da settembre 2017, essendo in possesso delle autorizzazioni date dalla Consob per le società che raccolgono capitali.

 

Investire con Walliance

Effettuare un investimento attraverso la piattaforma di Walliance prevede tre fasi:

1- E’ necessario registrarsi al portale accedendo anche attraverso il profilo personale di Facebook o Linkedin

2- Visualizzare i progetti attivi e individuare quelli più interessanti dal punto di vista della durata e del rendimento

3- Investire una quantità di denaro a propria scelta.

Sicuramente la parte più delicata e importante di questo processo è l’analisi dei progetti disponibili, selezionando quelli più adeguati alle proprie disponibilità di investimento.

Dopo aver scelto il progetto in cui investire, Walliance propone un questionario ai suoi investitori, secondo quanto previsto dalla normativa Consob, al fine di conoscere meglio il profilo dell’investitore e le sue reali possibilità ed esperienze.

Lo scopo del questionario è delineare il profilo, la sua propensione al rischio e la sua posizione finanziaria, sulla base dello stipendio, della situazione famigliare, e di altre rendite o possedimenti.

Infine, nel caso si passi questa fase di selezione, è possibile effettuare il bonifico.

investire con walliance

Quanto investire nei progetti immobiliari?

Walliance si differenzia da altre piattaforme di crowdfunding immobiliare, la quota minima che si può investire è 500 euro ma talvolta, per alcuni progetti, è anche più alta.

A fronte di un investimento più alto, anche l’analisi diventa una fase molto importante, in quanto è meno possibile diversificare il proprio portafoglio di investimento.

Gli investimenti immobiliari grazie a piattaforme di crowdfunding sono alla portata di molte persone, tuttavia Walliance si riserva il diritto di selezionare i propri investitori e, attraverso il questionario di appropriatezza del regolamento Consob 18592/2013 si riserva dall’accettare qualsiasi tipo di persona.

Il bonifico e il trasferimento dei fondi avviene attraverso Banca Finint.

Proporre un progetto su Walliance

Walliance seleziona con attenzione non solo gli investitori ma anche gli offerenti, attraverso un’approfondita analisi dei bilanci delle società e degli amministratori di queste.

Accedendo alla pagina Raccogli è possibile proporre un progetto immobiliare, compilando tutte le informazioni richieste e la caricando la documentazione necessaria, i dati inseriti verranno poi controllati da Walliance che valuteranno la coerenza le opportunità di successo del progetto.

Il progetto proposto con il suo business plan deve specificare tre aspetti:

  • tempo: la durata del progetto deve essere compresa tra i 6 e 36 mesi, arco temporale nel quale deve essere in grado di generare profitto
  • rendimento: il ROI del progetto non deve essere inferiore al 10% annuo
  • struttura finanziaria: bisogna specificare la % del budget richiesto agli investitori, la % messa dall’imprenditore, la % coperta da un istituto di credito.

In seguito  vi è una verifica dei requisiti di onorabilità e legalità e un attento scrutinio del potenziale di redditività del business plan.

Una volta superata la fase di selezione è opportuno definire la struttura di suddivisione delle quote, il valore dell’azienda, i parametri sopra elencati e il term sheet.

Al termine della campagna si presenteranno due possibili scenari, in caso di esito positivo della raccolta fondi, viene completata l’assegnazione delle quote e l’operazione immobiliare può iniziare, in caso invece di obiettivo non raggiunto i soldi verranno restituiti agli investitori, eccezion fatta per il caso in cui la raccolta preveda una soglia minima che invece è stata raggiunta, in tal caso la procedura di trasferimento delle quote verrà formalizzato e i lavori potranno iniziare.

Opinioni su Walliance

Vogliamo concludere questo articolo con quelle che sono le nostre opinioni su Walliance.

Non ci soffermeremo sul potenziale e le opportunità offerte dal crowdfunding immobiliare, del quale abbiamo già ampiamente discusso in altri articoli, ma nel caso vogliate avvicinarvi al mondo degli investimenti, vi consigliamo sicuramente di partire da quelli immobiliari, essendo l’investimento nel mattone uno dei più sicuri.

Walliance è sicuramente un leader nell’equity crowdfunding immobiliare e ha alle spalle un azienda consolidata con anni di esperienza, la piattaforma è di facile utilizzo e con una sezione dedicata alle principali domande, oltre ad una chat per l’assistenza live.

Un altro elemento a favore di Walliance è il completo adeguamento alla normativa Consob che la rende a tutti gli effetti una piattaforma sicura.